28 Marzo 2007

Lettera aperta al mio migliore amico e fratello

Caro Luca,
erano diversi giorni che, tra me e me, nei miei storici silenzi, venivo meditando questa lettera aperta, soppesandone le parole ed i contenuti. e quest'oggi, finalmente, ritengo sia giunto il momento di scrivere quello che, pezzo dopo pezzo, dentro di me si è venuto costruendo.
Ci siamo conosciuti per caso, nel lontano, ma per me sempre vicino, Maggio 2004: ancora ti ricordo, in quella bella giornata assolata, seduto a terra, nel prato, dopo aver giocato a calcetto con Marco, allora il mio migliore amico, nei campini vicino casa nostra; non ti conoscevo, ma mi rimanesti subito simpatico; le tue preoccupazioni, i tuoi atteggiamenti pensosi mi ispirarono subito una grande ed innata fiducia e, mi dissi, per quanto mi riguardasse, avrei dovuto sempre essere per te un conforto, una certezza e la persona che, più di ogni altro, avesse potuto rassicurarti. Non so, nel tempo, quanto all'atto pratico io abbia tenuto fede a quello spontaneo proposito, ma ti garantisco che, di volta in volta, è sempre stato categorico, in me, per orientare ogni mio gesto ed ogni mia scelta d'amicizia verso di te.
Da quel giorno, cominciammo ad incontrarci, più e meno casualmente, in giro, ad uscire interi pomeriggi, a chiacchierare con sempre maggiore confidenza ed io iniziai ad aprire porte ed archivi, dentro di me, solo con te, e il perché ancora mi sfugge, ma, d’altro canto, non lo ritengo nemmeno così importante, che, comunque, sino a quel momento avevo gelosamente tenuto serrati, forse perché non ero mai stato adeguatamente stimolato dall'ambiente circostante, come allora, invece, lo ero dalla tua compagnia.
Abbiamo trascorso momenti estremamente piacevoli, ore ed ore al telefono o in macchina, a parlare di tutto e di tutti e, alla fine, progressivamente, e tuttavia senza ciniche scaltrezze, anzi solo con la tua gentilezza, la tua cordialità e la tua sostanziale bontà d'animo, ti sei venuto acquistando ed espandendo, nel mio cuore, una porzione di attenzioni, da parte del mio animo, assolutamente esclusiva ed incontrastata.
Abbiamo attraversato prove più e meno facili, momenti più e meno difficili, con il favore di un’amicizia fresca e cementata dalla assoluta sincerità e dall’immancabile sostegno reciproco e nonostante la difficoltà di esserci conosciuti già ventenni, quindi con, alle spalle, ciascuno una sua storia pregressa, più o meno conclusa, e, soprattutto, però, determinante sotto tanti punti di vista.
Tu sei diventato, insomma, il fratello che non ho mai avuto, perfetto in ogni aspetto, pur nelle tue umane ed involontarie mancanze o manchevolezze, cui, del resto, neanch’io sono mai stato o sono immune; il confidente primario, il “primo ministro” della mia vita e, per dirla come Orazio, “la parte migliore della mia anima”, soprattutto, d’altra parte, in maniera inscindibile ed inalterabile: mi hai conosciuto totalmente, nel mio passato, come nel mio presente, nei miei modi di pensare e di agire; e lo stesso tu hai permesso a me, sul tuo conto. Ci siamo più volte accordati, spesso chiariti, sempre rispettati e reciprocamente difesi: tu mi hai fatto conoscere un’amicizia profonda, sincera ed intensa, quale poche volte e con pochi, prima di te, mi era stato dato trovare e vivere.
Ebbene, mio caro Luca, concludo questo breve resoconto, che spero non ti offenda, con delle considerazioni, che fotografino fedelmente, e senza nulla tacere, lo stato attuale del mio animo e, nella fattispecie quello rivolto verso di te: sai che ho i miei problemi, i miei dubbi, le mie arrabbiature; sai come penso, come mi comporto, cosa cerco e cosa non tollero; sai che tengo a te ed alla nostra amicizia, o, meglio, ormai fammela pure chiamare solo fratellanza; sai che non sono perfetto, per fortuna, e che spesso sbaglio, per tante ragioni; sai che, seppure sia un tipo razionale e calcolatore, non sempre riesco ad evitare qualche colossale boiata, cui mi spingano le emozioni ed i sentimenti del momento; sai, infine, dove sono e spero che tu non abbia mai dubitato, né dubiti adesso, che, qualunque cosa ti servirà o potrò fare per te, io ci sono e ci sarò sempre, a Dio piacendo. Ricordi quelle famose parole di quella canzone? “Grida forte e sai che correrò”? Ecco, quelle parole per me sono ancora pienamente valide, come spero lo siamo per te. La mia casa rimane anche la tua casa, nel senso più lato che si possa intendere; la mia famiglia, la tua famiglia. Ti ringrazio per tutte le volte che hai avuto pazienza con il mio tremendo carattere e per ogni volta che hai perdonato certi miei errori, nell’auspicio che tu non smetta mai di farlo e nell’ impegno, da parte mia, a sbagliare di meno; mi scuso per tutte le mie manchevolezze e debolezze, sempre, ti assicuro, involontarie, seppure non per questo meno scortesi ed inopportune; ti voglio un bene dell’anima e spero che la nostra amicizia, come una volta qualcuno mi scrisse in un messaggio, col tempo possa sempre più consolidarsi e mai, neppure un solo istante, incrinarsi.

Un abbraccio forte da migliore amico e fratello, Matteo.

8 commenti

  • Roma73

    Complimenti Ed help

    Vorrei tanto avere un Amico come te anche io ho trovato una persona speciale in amicizia e soprattutto la penso come te sull'argomento , Ora pero con questo mio Fratello non sono in un buon momento Ed io ne sto soffrendo moltissimo e sono molto confuso mi piacerebbe raccontarti la Mia storia per sapere Che ne pensi . Magari chissa puoi aiutarmi cmq Bella lettera e fortunato il tuo migliore Amico ciao
    Scritto il: 31/07/2012 03:50:23
  • anonimo92

    complimenti

    bellissima lettera bravo matteo :)
    Scritto il: 16/12/2010 15:23:33
  • anonimo

    :)

    ... È una lettera meravigliosa, capace di scuotere l'animo di chiunque sia disposto a metterne in gioco un pò... Se vi servisse pure una sorellina basta dirlo :P ovviamente scherzo :)
    Scritto il: 03/01/2010 02:27:08
Vai alla home di questo BLOG Segnala un abuso nel post

Studenti.it Iscriviti alla community di Studenti.it Segnala un abuso Crea il tuo blog
© BanzaiMedia | Community | Tutti i video | Testi canzoni | Cinema e Film | Aiuto e supporto